Tennis e Olimpiadi: il ritorno a Wimbledon

I Giochi Olimpici quest’anno significano anche grande tennis: infatti le quote Olimpiadi 2012 salgono vertiginosamente alle stelle quando si comincia a parlare di Wimbledon Bis. Infatti quest’anno, visto che la grande kermesse avrà luogo a Londra, il calendario del tennis mondiale prevede due tornei sull’erba più conosciuta al mondo: a meno di un mese di distanza avrà luogo quello che può considerarsi come il quinto slam della stagione. Meno di un mese fa sui campi londinesi ha trionfato un habitué: per la settima volta King Roger ha conquistato il titolo di Wimbledon, pareggiando così il record storico del mitico Pete Sampras e riprendendosi la vetta della classifica ATP. Insomma, un’annata da incorniciare per quello che, ormai, è considerato da tutti uno dei migliori di sempre nell’olimpo del tennis, a pari di leggende come Borg, McEnroe e lo stesso Sampras. Lo svizzero è quindi favorito d’obbligo per questo torneo: gli avversari, i soliti noti Djokovic e Nadal, sembrano in uno stato di forma non ottimale rispetto all’elvetico che ha riscoperto, di colpo, una seconda giovinezza. L’unico che forse potrebbe dare gatte da pelare al Re del tennis è quell’Andy Murray che ha lottato per 4 set nella finale di Londra: contro Federer, lo scozzese ha mostrato ottime cose, giocando un tennis efficace e spettacolare, arrendendosi come detto solo alla classe sopraffina del talento di Basilea. Chissà allora che questa volta Murray non possa prendersi la rivincita, spinto da tutta una nazione riunita, per questa volta, sotto l’egida dell’Union Jack: noi lo speriamo per Andy, che merita grandi traguardi. Ma ovviamente tutti i pronostici sul tennis sono a favore della classe di Roger: forse Federer riuscirà ad aggiungere finalmente l’unico tassello che manca al suo palmares da sogno.