Open Source sempre più utilizzati. Perchè?

Sono tantissime le applicazioni che ogni giorno vengono ricercate online dagli utenti. Software per poter riprodurre un determinato filmato, software per convertire documenti dal formato pdf al formato wed, software per poter scaricare un video da youtube e così via.

Prima di analizzare quali sono i software open source più scaricati online, partiamo da un dato di fatto. In rete, la maggior parte delle ricerche software riguarda programmi open source ossia programmi gratuiti e a codice sorgente aperto (e quindi modificabile da esperti sviluppatori) e con licenza illimitata d’uso.

Perchè Open Source?

Gli utenti ricercano continuamente online software e una delle caratteristiche che tali software devono avere riguarda il fattore “prezzo”. Un software funzionale per essere scaricato online da un utente deve essere a costo zero. la filosofia dei software open source è proprio questa. Massima funzionalità a costo zero e con possibilitò da parte di sviluppatori di “modificare” il software lato codice adattandolo alle reali esigenze.

E’ chiaro, quindi, che sia in azienda che a casa, l’utente preferisce avere un software open source piuttosto che un software a pagamento che, a differenza del passato, non equivale a maggiore funzionalità. Un esempio su tutti è dato dal potente Vlc Media Player che risulta essere il software open source più funzionale nella sua categoria (player) in grado, addirittura, di supportare lo streaming. Vlc rappresenta l’esempio tipico di software gratuto, open source, con licenza di utilizzo senza limiti e massima funzionalit.

Detto ciò, è giusto sottolineare quali sono i software open source più ricercati online. Fondamentalmente sono quattro: Emule, Vlc Media Player, OpenOffice e PDF Creator.

Vlc, già accennato prima, non ha in realtà bisogno di presentazioni visto che risulta essere il lettore multimediale standard, utilizzato da tantissimi utenti e che nel febbraio di quest’anno (2012) ha ragginto il miliardo di download (infatti, secondo le notizie fornite da VideoLan, produttore ufficiale di Vlc Media Player, risulta che gli utenti che hanno effettuato negli ultimi anni il download del lettore vlc gratis sono stati oltre un miliardo !!).

Emule è il famoso software peer to peer che permette di scaricare file di ogni genere come scambio file tra utenti collegati.

Open Office, invece, è l’equivalente del software Office della Microsoft e permette sia di scrivere documento (equivalente di Microsoft Word) che di creare presentazioni (equivalente di Microsoft PowrePoint) che creare fogli di calcolo (equivalente di Microsoft Excel).

Infine, PDF Creator è il software open source utilizzato dagli utenti per trasformare pdf in word ossia per convertire documenti dal formato pdf (non modificabile) al formato doc (modificabile).

A questi, vanno aggiunti tanti altre utility di uso comune come i software per il download dei video da youtube piuttosto che per aggiornare i driver del pc con un semplice click e così via.

Sul web c’è una certezza. Il download dei software open source è in fortissima ascesa e registra un traffico giornaliero inquantificabile. Inoltre, i software open source si stanno sempre più diffondendo ovunque: dai pc personali a quelli aziendali, dall’Europa fino negli States.