Norme sulle sedute da ufficio

Tutti i giorni quando arriviamo in ufficio ci sono belle sedute sedute direzionali per ufficio dove accomodarsi, per stare bene e lavorare comodamente seduti in modo che la schiena non ne risenta troppo.
Se occupate un posto dirigenziale potreste avere anche una bella e comoda poltrona direzionale in pelle per ufficio. dedicata a chi occupa i posti più in alto nella gerarchia dell’ufficio come il capo o il vice capo.

In ogni caso qualsiasi sia la forma e la struttura della vostra seduta la cosa importante è che rispecchi taluni requisiti richiesti dalle norme europee in termini di sicurezza sul posto di lavoro. Infatti secondo il decreto Legislativo n. 81 del 9 aprile 2008, detto anche Testo unico in materia di salute e sicurezza sul lavoro, il quale è entrato in vigore il 15 maggio 2008, e secondo tutte le sue relative disposizioni correttive, come il  Decreto legislativo 3 agosto 2009 n. 106 e  successivi decreti emessi, le sedute a lavoro devono avere il sedile stabile e permettere libertà nei movimenti, nonché offrire anche una posizione comoda. Il sedile deve essere dotato di un meccanismo girevole per potere cambiare posizione facilmente.
il sedile delle sedute direzionali per ufficio inoltre deve anche essere saldo e dotato di basamento stabile.
Quando si acquista una poltrona direzionale in pelle per ufficio o un altro tipo di seduta quindi si deve sempre controllare che abbia i requisiti richiesti rispetto alle di  Legge. Se non conformi, si deve inviare una segnalazione scritta al Committente/Progettista per definire le varie responsabilità.
Questi requisiti si trovano indicati nella norma UNI eN 1335-2 che riguarda i requisiti di sicurezza per i mobili da ufficio.

Oltre ai requisiti per le sedute direzionali per ufficio e la poltrona direzionale in pelle per ufficio in queste norme si trovano anche le varie indicazioni per la sicurezza di arredi come tavoli e scrivanie, posizione del corpo rispetto al tavolo e distanza corretta dai terminali dato che solitamente la maggior parte delle persone che fa un lavoro di ufficio oggigiorno si trovano a stare 8 ore davanti a un terminale.