Normative sugli strumenti di pronto soccorso aziendale

Nelle aziende la tutela della salute dei lavoratori è oggi regolamentata dalla Legge, che definisce anche il contenuto minimo dell’armadietto di pronto soccorso o delle cassette di primo soccorso.

In base al tipo di lavoro che svoilge un ‘azienda, e al numero dei dipendenti   le aziende sono suddivise in 3 gruppi: A, B e C. Il gruppo A comprende quelle che si occupano di estrazione di minerali o lavori sotterranei, come anche impianti nucleari, le centrali termoelettriche e  industrie che producono esplosivi. Rientrano in questo gruppo anche  aziende con più di 5 dipendenti e indice infortunistico maggiore di 4 e   agricole.

Nel gruppo B rientrano le aziende, con 3 o più dipendenti, che non sono comprese nel gruppo A. Il gruppo C comprende le aziende con meno di 3 dipendenti che non rientrano nel gruppo A.

Le imprese appartenenti ai gruppi A e B devono avere una cassetta di pronto soccorso in ogni ambiente di lavoro, che sia raggiungibile e ben visibile. Le aziende del gruppo C devono invece avere un pacchetto di medicazione completo a disposizione dei dipendenti.

Le norme per la sicurezza sul lavoro obbligano anche i datori di lavoro delle aziende dei gruppi A e B ad assicurare  armadietti di primo soccorso con dotazione minima e che siano ben custoditi. Deve anche esserci un’adeguata segnaletica per indicarne l’esatta collocazione.

Tra i lavoratori ci sarà un addetto al primo soccorso formato con corsi specializzati a carico del datore di lavoro che si occupa di controllare  i presidi dell’armadietto di pronto soccorso che siano sempre completi e nel giusto stato d’uso.

Il datore di lavoro di un’impresa di gruppo C dovrà fare lo stesso riguardo il pacchetto di medicazione, che  sia regolarmente sottoposto a controllo per  la completezza ed il corretto stato di manutenzione. Tra i presidi contenuti nelle cassette di primo soccorso dei gruppi A e B devono esserci ad esempio: guanti monouso sterili, visiera paraschizzi, soluzione cutanea allo iodio, soluzione fisiologica, teli sterili, compresse di garza sterile, cotone idrofilo, cerotti di varie misure, bende, pinzette, forbici, termometro ed apparecchio che misura la pressione.

La Legge prevede che il pacchetto di medicazione delle aziende del gruppo C contenga in pratica gli stessi presidi. Le differenze sono la quantità minore, per la ridotta presenza di lavoratori, e la non obbligatorietà degli strumenti per la misurazione della temperatura e della pressione arteriosa. Inoltre, poiché in queste aziende non deve necessariamente essere presente un addetto al primo soccorso, devono esserci le istruzioni su come utilizzare i presidi medici e le procedure fondamentali di primo soccorso in attesa del servizio di emergenza. Oltre alla presenza dell’armadietto di pronto soccorso nei luoghi di lavoro dei vari gruppi, le normative prevedono che ci siano cassette di medicazione anche nei veicoli aziendali, il cui contenuto deve essere lo stesso del pacchetto del gruppo C. Le cassette di primo soccorso devono essere preferibilmente costituite di materiali morbidi in modo da assorbire gli urti causati dai movimenti del mezzo di trasporto.”