Mobili di rattan per il tuo giardino

L’offerta di mobili da giardino spazia notevolmente, si va dai materiali offerti che rientrano fondamentalmente in due macro categorie, ovvero materiali naturali e materiali sintetici, e tra le prima annoveriamo i mobili di rattan, di bamboo, di teak…
Oggi ci occuperemo esclusivamente di questa categoria.
Ma, tanto per iniziare, cosa si intende con la dicitura mobili da giardino?
Si intendono mobili in grado di resistere alle intemperie, non solo quelle avverse, come la pioggia, il vento, la grandine… Ma anche al sole, che col tempo scolora e rovina più che la pioggia ed il vento messi insieme. O la salsedine, elemento cui prestare grande attenzione quando si è vicini al mare.
Il set consueto di mobili da giardino che troviamo in vendita consiste in un tavolo, di dimensioni e forma e colore variabili, due o più sedie a seconda della grandezza dello stesso e un ombrellone, il cui albero centrale spesso si incastra al centro del tavolo, che così svolge anche la funzione di sostenerlo.
In aggiunta troviamo i lettini prendisole, che la gente tende ad acquistare in coppia, muniti di cuscini a tutta lunghezza per una maggiore comodità.
Ed il set composto da divano e poltroncine coordinate. Il divano solitamente ha una struttura solida, senza imbottiture, ed è realizzato con materiali rigidi o semi rigidi. La comodità della seduta viene fornita da cuscini aggiuntivi, che con grande facilità possono essere spostati, rimossi, e cambiati all’occorrenza, anche per la normale manutenzione della pulizia. Lo stesso discorso si applica anche alle poltrone e poltroncine da esterni, anch’esse sono rigide o semi rigide, ma munite di cuscini che rendono piacevole la seduta. La rigidità del materiale di base non influisce sulla comodità della seduta, data sempre dalla morbidezza del modulo tessile. Sedersi su mobili di rattan non è diverso che sedersi su mobili da giardino di teak, per intenderci.
Ai lettini prendisole, che usualmente si usano a bordo piscina, viene spesso associata la vendita di piccoli tavolini, bassi, dai quali è agevole servirsi stando coricati.
Tra i mobili fissi, annoveriamo anche i letti da giardino, che sono una tendenza di queste ultime estati: si tratta di letti che spesso dispongono di una copertura parziale, per proteggere la testa degli occupanti dal calore del sole, ed hanno forme variabili, da quella classica del letto matrimoniale a quelle ovali, di design e tonde. Anche questi sono realizzati come il divano e le poltrone, cioè con una struttura che, una volta posizionata dove la si desidera rimane fissa, e poi un modulo tessile sfoderabile e cambiabile a piacere.
Infine, ci sono gli arredamenti semoventi: poltrone dondolanti e dondoli biposto e triposto.
Questi usualmente non si posizionano in pieno sole, sulla nuda terra, ma nel porticato esterno della casa, in modo che si abbia una bella vista mentre ci si dondola, e che si sia comunque protetti dalle intemperie. I più diffusi sono comunque i mobili di rattan, per molte ragioni, ma i mobili da giardino di altri materiali non sfigurano ed hanno caratteristiche altrettanto positive.