Maria Stella Veronica Artioli Barozzi è un’appassionata lettrice e curatrice di un portale sull’argomento

Madre di 3 figli e originaria di Perugia, Maria Stella Veronica Artioli Barozzi ha da sempre una passione per la lettura e per questo motivo ha deciso di creare un portale sull’argomento. Il Corriere dei libri contiene una serie di recensioni sui romanzi e sui racconti che l’hanno più affascinata, in particolare i capolavori della letteratura americana contemporanea. Maria Stella Veronica Artioli Barozzi utilizza la sua creatività anche per una serie di attività manuali utili alla decorazione della sua casa: crea infatti degli oggetti unici, colorati e divertenti che fungono da corredo immobiliare.

La Sottile Linea Scura

LA SOTTILE LINEA SCURA: MARIA STELLA VERONICA ARTIOLI BAROZZI CONSIGLIA LANSDALE

Ci sono moltissimi libri sconosciuti ai più nonostante il valore artistico: La sottile linea scura di Joe Lansdale è uno di questi. Lo scrittore statunitense, autore di testi e romanzi per la televisione e di graphic novel, è uno specialista nella letteratura “di genere”. Il libro in questione, ambientato nel 1958 in Texas, racconta la storia di Stanley, un tredicenne che si imbatte casualmente in un cofanetto rimasto sepolto e porta alla luce una serie di missive d’amore. Pronto a tutto pur di risolvere il mistero, il ragazzo si imbarca nell’impresa aiutato dalla sorella Callie, dall’anziano Buster e dall’amico Richard, vittima delle violenze e dell’autoritarismo del padre. Prendendo in prestito gli stilemi del romanzo di formazione, Lansdale crea un intrigo ricco di pathos e mistero, scandagliando temi universali come l’amore e l’amicizia, inseriti in un contesto specifico in cui regna l’intolleranza e il razzismo. Questo passaggio alla maturità del protagonista viene reso in maniera esemplare e il finale a sorpresa vale da solo l’intero libro.

Per maggiori informazioni, visita il portale di Maria Stella Veronica Artioli Barozzi: recensioni, commenti e approfondimenti su romanzi e racconti contemporanei e classici.