Leggere senza carta

In Germania è stato fatto un progetto pilota “programma senza carta” del Dipartimento di Scienze della Vita e Facility Management che cerca di ridurre il consumo di carta degli studenti . sono pertanto maggiorati per l’insegnamento dei media digitali  . Tuttavia, dal momento che la produzione e il funzionamento dei dispositivi elettronici richiedono preziose materie prime e  energia, si pone la questione se abbia senso dal punto di vista ambientale, in sostituzione di documenti stampati con i documenti elettronici. Con un ciclo di vita in cui tutto il consumo di risorse e le emissioni vengono analizzati nel ciclo di vita di un prodotto è da valutare un’alternativa.

Un recente studio  esamina questo problema utilizzando l’esempio di una rivista svedese. Gli effetti ambientali della stampa e la versione digitale della rivista può essere paragonato. Lo studio ipotizza che per la lettura della rivista digitale utilizzando un tablet con uno schermo LCD (a cristalli liquidi: Liquid Crystal Display). In una grande cuscinetto paragonabile all’impatto ambientale (emissioni di gas a effetto serra e il consumo di energia) per la versione tablet sono significativamente inferiori per il giornale stampato  . I libri e-reader  sono un’alternativa ai documenti stampati. Questa tecnologia richiede  poca energia durante l’uso. Uno studio in cui gli impatti ambientali di un modello danese di e-book reader  con quelli a confronto la carta, conclude che con la “carta elettronica” leggere un e-reader da un consumo di carta del 3000 -5.000 pagine all’anno rispetto alla carta tradizionale. Con un consumo medio di carta da ufficio di 10.000 pagine all’anno e dipendente quindi vale la pena di utilizzare un lettore di e-book .

Una terza alternativa ai documenti cartacei tradizionali sono laptop o PC. Ma l’uso di questi dispositivi, tuttavia, ha  bisogno di una quantità relativamente grande di energia. Se un giornale si può leggere on-line con il computer,  provoca rispetto ai giornali stampati circa 25% in più di emissioni di gas serra. Se l’articolo comunque scaricato su un e-reader si legge in questo modo, l’impatto sui cambiamenti climatici dei lettori di giornali è ridotto rispetto al giornale stampato di oltre il 50%  . Nell’uso di documenti elettronici su elaboratore   computer e la produzione dello schermo e la domanda di energia provocano inquinamento ambientale durante la fase di utilizzo. Per i documenti stampati prodotti durante la stampa e la fabbricazione della carta, che è molto alta come intensità energetica, si ha il maggiore impatto ambientale  .