La Lega Pro come fucina di giovani campioni

Il debutto della Lega Pro porta con se argomenti d’interesse per la prossima stagione del vecchio campionato di Serie C: ce la faranno le big di categoria a tornare ai fasti di un tempo, nella Serie cadetta in cui alcune di queste squadra mancano da tempo immemore? Pensiamo al Lecce, grande squadra di tempo addietro, retrocessa a causa di illeciti sportivi nella terza serie, cadendo direttamente dal paradiso Serie A, che quest’anno mira a rialzare subito la testa, cercando la promozione diretta o un posto Playoff. Poi ci sono Avellino e Cremonese, grandi protagoniste in Serie A nei primi anni del 90, e adesso costrette a rincorrere la cadetteria. Il calcio italiano in tempo reale vede queste squadre favorite: ovviamente non bisogna dimenticare, nelle vostre scommesse sulla Lega Pro, anche quelle squadre come Nocerina, Catanzaro e Benevento, che ogni anno sfiorano la promozione senza successo, contraddistinte da una voglia matta di tornare in auge, nella categoria cadetta che è obiettivo finale di molte squadre di Serie C. Insomma, ci sono tutti gli ingredienti per un campionato avvincente: inoltre, con l’insieme delle rose basato più che altro su giocatori giovani, provenienti dalle migliori primavere italiane, il campionato di Lega Pro si ripropone come fucina di nuovi talenti italiani, capaci di giocare sui palcoscenici della Serie A e B negli anni a venire. In questo periodo di crisi, in cui anche le big faticano, guardare alla serie inferiori in cerca di affari potrebbe essere la soluzione.