Giardino e bambino: la casetta

Il giardino di casa è il miglior angolo di gioco per un bambino, che gode di ore di totale di libertà senza essere esposto ai molteplici pericoli del mondo. Una casetta per bambini rappresenta quindi una base dalla quale può partire per sfogare i suoi istinti e dare il via libera alla sua fantasia.

Lo spazio da dedicare alla casetta gioco da giardino è ridottissimo ed i costi per la realizzazione sono bassi. Per costruirla è sufficiente acquistare pannelli e travetti in legno e consultare le numerose guide che si trovano online. Se non si è appassionati di fai-da-te è possibile acquistarla con cifre anche inferiori ai 1000 euro. In entrambi i casi il risultato sarà eccellente e basterà arredarla -anche in stile minimal- per realizzare la casetta perfetta. Reperire panchette e tavolini è facilissimo anche solo passeggiando in un centro commerciale.

La casetta gioco per il giardino avrà anche una funzione educativa nel bambino, che avrà la responsabilità di conservare il suo spazio pulito ed in ordine: anche questo aspetto fa parte del gioco del piccolo che potrà così emulare i genitori senza interferire con le pratiche domestiche.

Il gioco in giardino all’aria aperta è più salutare di quello in salotto davanti alla TV, quindi dotarsi di una casetta per bambini è una facilitazione anche per il genitore che fatica a convincere il piccolo ad abbandonare i videogame. Risultato: un bimbo stanco, quindi meno nervoso, e che sviluppa giorno dopo giorno le sue capacità organizzative e manuali nei giochi che potrà immaginare nella sua personalissima casetta.

Se si vuole stare insieme al piccolo (consigliabile soprattutto nei primi giorni, per far prendere al bambino confidenza con il nuovo ambiente) si possono pensare diverse situazioni da inscenare con il piccolo per farlo immedesimare: acquistare attrezzi da giardino per bambini e dedicargli un fazzoletto di erba può consentire di fargli mantenere un piccolo orto sotto la supervisione del genitore che, per dimostrare al piccolo che l’impegno porta a dei risultati, potrà realizzare una coltivazione di frutti di stagione, come le fragole.

Un altro aspetto favorevole è il recupero di spazio in casa: sarà necessario dedicare al bambino armadi e la camera nelle quali potrà tenere i propri giocattoli da utilizzare al chiuso, ma buona parte di questi potranno essere trasferiti nella casetta guadagnando anche in termini di ordine domestico.

Quando poi il bambino sarà cresciuto e il gioco sarà attività sempre più marginale nella sua vita, la sua casetta potrà ottimizzare comunque il giardino diventando un perfetto ricovero per il motorino piuttosto che un capanno per gli attrezzi, rivelandosi così un investimento azzeccato anche a lungo termine.

Realizzare una casetta gioco in giardino ha quindi diversi vantaggi, ma ovviamente non può essere affidata solo al piccolo, pur responsabilizzandolo: la vigilanza del genitore nell’uso della casetta per bambini è importante ai fini igienici ed educativi, pertanto è una soluzione da sogno a patto che ci si dedichi il tempo che merita.