Come dimagrire in fretta e senza sacrifici.

dietaEcco alcune semplici regole per dimagrire in fretta evitando eccessive privazioni alimentari e con la certezza di ritrovare il peso forma nel giro di un paio di mesi.
Per cominciare bene dobbiamo modificare il regime alimentare facendo attenzione a:
1. Non mangiare pane, pasta o pizza dopo le ore 17:00;
2. Non mangiare formaggi, burro, maionese, salumi, patatine fritte e dolci;
3. Non bere bibite gassare (Fanta, CocaCola, etc.);
4. Non bere alcolici (birra, vino, etc.);
5. Mangiare non più di due uova a settimana;
6. Mangiare a pranzo e a cena molte verdure;
7. Bere tanta acqua.
Non dobbiamo assolutamente alzarci da tavola con la fame e quindi mangiamo tante verdure finché non siamo sazi.
In questo modo non facciamo altro che modificare il nostro regime alimentare per renderlo più sano riducendo al contempo l’apporto calorico.
Ovviamente se soffriamo di patologie per le quali dobbiamo adottare un diverso regime dietetico, sarà necessario consultare il proprio medico di famiglia.
A questo punto dobbiamo iniziare un programma di allenamento che prevede due/tre giorni a settimana nei quali dobbiamo correre (ad andatura moderata) per circa 30/40 minuti. I giorni nei quali corriamo devono essere necessariamente intramezzati da giornate di riposo.
Nei primi giorni sarà difficile correre per trenta minuti senza mai fermarsi. Il consiglio è di ridurre il passo e fermarsi se necessario. Al contrario, correre troppo velocemente, ci fa stancare troppo presto e alla fine percorreremo meno chilometri. Il nostro obiettivo è quello di percorrere più chilometri possibili per bruciare più calorie e quindi smaltire il grasso in eccesso.
Cerchiamo di correre in compagnia. Sarà uno stimolo in più per rispettare il programma di allenamento e ci annoieremo di meno.
Nel giro di due settimane noterete degli enormi progressi e acquisirete maggiore consapevolezza dei vostri limiti. Sarete quindi in grado di scegliere con maggior consapevolezza l’andatura che più si adatta alla vostra condizione fisica.
In alternativa alla corsa si può preferire il nuoto che rimane una scelta ottimale perché le articolazioni sono meno sollecitate. Inoltre, d’inverno, quando le condizioni climatiche non lo permettono, rimane l’unica scelta.
L’attività fisica consigliata non ha particolari controindicazioni se non per soggetti con particolari patologie. Se non siete tranquilli, chiedete al vostro medico di famiglia se nel vostro caso ci sono controindicazioni. Sarà sicuramente in grado di consigliarvi al meglio.
Questo è un approccio a costo=0 (all’infuori dell’iscrizione in piscina) che darà risultati in tempi brevi e che non risente dei tipici effetti negativi delle diete restrittive. Infatti, non comporta scompensi e privazioni alimentari e non comporta la perdita di massa magra.
Fonte: http://www.dimagrirevelocemente.info