Richieste al fondo per le vittime della strada

assicurazioneSono sempre più numerosi i guidatori che preferisco circolare con un contrassegno assicurativo falso e senza copertura, piuttosto che pagare i sempre più salati premi assicurativi.. A questi autentici delinquenti si aggiungono colori i quali, a loro insaputa, sono assicurati con compagnie inesistenti o fittizie. Fortunatamente la legge prevede tutele precise per chi è coinvolto in un sinistro con veicoli non assicurati. Ogni volta che paghiamo il premio per l’assicurazione dell’auto, intendo con ciò l’Rc ossia la copertura obbligatoria per legge della responsabilità civile, una fetta del premio va al fondo per le vittime della strada. Si tratta dell’ente che deve intervenire quando si subiscono dei danni in sinistri con veicoli non ignoti, non assicurati, rubati, esteri con targa falsa o per via indiretta a causa di veicoli ignoti. Va poi detto che a questa funzione originaria successivamente si è aggiunto il compito di provvedere anche nei casi in cui una compagnia viene posta in liquidazione coatta, cioè fallisce e quindi non può risarcire il danneggiato. Deve essere chiaro che per avere il giusto riconoscimento dei danni subiti occorre avere una buona base testimoniale o documentale da parte di organi dello Stato, quali la polizia, i pompieri e le autorità sanitarie. Per ottenere il risarcimento danno biologico è opportuno affidarsi ad un’agenzia, come Zetainfortunistica, che si occupa di pratiche di infortunistica stradale così da avere la tutela legale necessaria.