Traslocare per e dalla Sardegna

Ogni giorno ci sono migliaia di persone che traslocano, in Italia come all’estero e anche in Sardegna. Traslocare da e per un’isola però implica una serie di particolarità che non sono presenti in un trasloco standard sulla terraferma ad esempio il fatto che si devono percorrere dei chilometri di mare, quindi trasportare i convogli a ruote su traghetto da una costa all’altra.
Questo e altri fattori fanno si che per effettuare traslochi a Olbia o Sassari o altra città della Sardegna verso la penisola ci voglia una ditta preparata e esperta in tale tipo di percorso.

Ci sono ditte preparate e molto organizzate, per tutto quello che concerne i traslochi a Olbia o altra città da e per la terraferma, per potere affrontare nel migliore dei modi questo passaggio che per molti non è così facile.
Per fare un trasloco occorre personale competente e preparato, che sappia affrontare al meglio ogni esigenza di trasporto, anche per merci delicate e carichi fragili ad esempio.
Per questo ogni compagnia di traslochi seria offre una copertura all risk che assicura la merce imballata contro danni o furti durante il trasporto a destinazione.

Per affrontare al meglio i Traslochi a Olbia dall’Italia quindi affidarsi a una ditta competente ed esperta diventa la cosa migliore per potere assicurarsi che il proprio mobilio e i propri oggetti cari e a cui siamo affezionati arrivino integri nella nostra nuova casa.
Inoltre una ditta che opera da anni nel settore e in loco conosce rischi e vantaggi di  tali trasporti e saprà trasportare al meglio tutte le merci affidatele, con imballaggi ad hoc per ogni tipologia di oggetto e con costi che uniscono le spese in modo da fare anche risparmiare il cliente offrendogli comunque la qualità che si merita.

Trasporti in Sardegna

Tirrenia è la più famosa compagni di trasporti della Sardegna, e permette di spostare merci e passeggeri con tantissime corse ogni giorno per consentire rapidi trasferimenti per e dalla Sardegna, in particolare per portare i turisti in questa isola d’Italia circondata dal mare cristallino e dai litorali rocciosi con alte scogliere, un paesaggio naturale e ancora selvaggio ricco di calette nascoste,  baie incontaminate,e che offre anche nell’interno tantissime attrattive, una per tutte i famosi Nuraghi.

La Sardegna è la meta ideale per le vacanze in estate, con le sua acque limpide dai colori smeraldo e tantissime caratteristiche spiagge di sabbia bianca finissima immerse nella tipica macchia mediterranea.Tutto ciò è la Sardegna ed è per questo che migliaia di turisti ogni anno vanno a visitarla, attraversando il mar Tirreno sui traghetti Tirrenia o di altre aziende, che salpano ogni giorno dalla costa toscana o ligure oppure anche da Napoli Palermo e Civitavecchia.

La Sardegna offre tantissime attrattive per i turisti, anche nelle zone interne,  con itinerari storici come i  megalitici nuraghi,  le tombe delle fate,  le domus de Janas, e tanto altro e con itinerari naturalistici e tanti itinerari enogastronomici alla scoperta della tradizione e della cultura sarda con ricette genuine,e prodotti di prima qualità.

Inoltre anche chi ama lo sport trova qui tantissima scelta e possibilità di svago, dalla passeggiata al nordic walking al trekking a piedi o a cavallo, il windsurf e kitesurf sulle spiagge e anche la mountain bike,  l’arrampicata,lo snorkeling e il diving.

Insomma in Sardegna troverete passatempi e tantissime cose da vedere per tutta la famiglia e per tutte le esigenze, sia che vogliate passare una vacanza tranquilla al mare che alla scoperta del paese e della tradizione sia che vi dedichiate allo sport, e tutto ciò dopo avere solamente attraversato il mar Tirreno con una delle ditte di trasporti groupage della Sardegna.

Viaggiare in traghetto per la Sardegna

Quando si deve andare in Sardegna per le vacanze o  per i trasporti da e per la SArdegna che necessitano di traversata Moby è da sempre leader nel trasporto con traghetti da e per la Sardegna.

Offre servizi sia a persone che per le merci  e trasporto commerciale di mezzi pesanti.

Proprio per gli auto trasportatori Sardegna oggi l’azienda offre un maggiore comfort   delle cabine, comode e spaziose con tanti servizi interni e anche una maggiore disponibilità di garage; la travcersata è più veloce e ci sono tante più partenze ogni giorno.

Infatti Moby non offre solamente il viaggio per i turisti ma anche per tutte quelle persone che per lavoro devono andare da e in Sardegna ogni giorno, come i camionisti o coloro che hanno ditte di trasporti groupage Sardegna e ditte di traslochi in Sardegna, e Moby offre sempre il meglio per i suoi clienti.

Sulle navi MOBY è presente un ottima offerta di ristorazione per tutte le esigenze e gli chef di bordo preparano tantissimi e vari  menu  tipici della cucina Mediterranea. Ogni giorno sono infatti cucinati tanti piatti a bordo,  con la giusta qualità al giusto prezzo sia per grandi che per piccini.

Inoltre le navi moby offrono tanti svaghi per chi è in traversata, anche una bella area shopping, la piscina, la pizzeria, il solarium, l’area gioco per bambini, il cinema e altro, bar e sala giochi per avere tanti passatempi mentre si attende di giungere a destinazione.

Indennizzo diretto o ricorso?

Nel 2005 è entrata in vigore in Italia una legge che ha rivoluzionato il campo delle assicurazioni per la responsabilità civile dei veicoli e che prevede che venga conferito un indennizzo diretto alle vittime di incidenti stradali. Questa procedura ha reso molto meno lunga la prassi per ottenere il risarcimento infatti basta presentare la richiesta presso la propria compagnia assicurativa e non presso quella della controparte come si faceva una volta. La nostra compagnia dovrà quindi risarcirci e chiedere poi a sue spese un indennizzo alla compagnia della controparte colpevole.
Questa prassi è valida in qualsiasi tipo di sinistro, anche in caso di incidente mortale, solo che in queste circostanze il risarcimento spetterà chiaramente agli eredi della vittima. Tuttavia in situazioni così gravi è molto complicato agire da soli ed ottenere ciò che ci spetta, infatti le compagnie assicurative tendono a concedere sempre di contro voglia il risarcimento in quanto poi non è detto che venga risarcita per intero dalla controparte. E’ pertanto consigliabile rivolgersi ad un’agenzia che si occupi di pratiche di infortunistica stradale, come ad esempio Zetainfortunistica.
Nel caso in cui non sia possibile individuare la controparte, perchè il conducente è ad esempio fuggito, la richiesta di risarcimento va presentata al fondo vittime della strada, un ente gestito dall’associazione nazionale compagnie assicurative che si occupa proprio di questo, ma che risponde solo del danno biologico e fino ad un massimo di 500 mila euro.

Richieste al fondo per le vittime della strada

assicurazioneSono sempre più numerosi i guidatori che preferisco circolare con un contrassegno assicurativo falso e senza copertura, piuttosto che pagare i sempre più salati premi assicurativi.. A questi autentici delinquenti si aggiungono colori i quali, a loro insaputa, sono assicurati con compagnie inesistenti o fittizie. Fortunatamente la legge prevede tutele precise per chi è coinvolto in un sinistro con veicoli non assicurati. Ogni volta che paghiamo il premio per l’assicurazione dell’auto, intendo con ciò l’Rc ossia la copertura obbligatoria per legge della responsabilità civile, una fetta del premio va al fondo per le vittime della strada. Si tratta dell’ente che deve intervenire quando si subiscono dei danni in sinistri con veicoli non ignoti, non assicurati, rubati, esteri con targa falsa o per via indiretta a causa di veicoli ignoti. Va poi detto che a questa funzione originaria successivamente si è aggiunto il compito di provvedere anche nei casi in cui una compagnia viene posta in liquidazione coatta, cioè fallisce e quindi non può risarcire il danneggiato. Deve essere chiaro che per avere il giusto riconoscimento dei danni subiti occorre avere una buona base testimoniale o documentale da parte di organi dello Stato, quali la polizia, i pompieri e le autorità sanitarie. Per ottenere il risarcimento danno biologico è opportuno affidarsi ad un’agenzia, come Zetainfortunistica, che si occupa di pratiche di infortunistica stradale così da avere la tutela legale necessaria.

Come farsi risarcire dai pirati della strada

pirati stradaRecenti notizie agghiaccianti comparse nei telegiornali, riportano le vicende di persone che sono state investite o speronate da conducenti spericolati che non si sono poi fermati a prestare soccorso ne tantomeno fatti identificare. Lasciando agli organi competenti l’onere di rintracciarli e punirli, vediamo come fare per ottenere quantomeno un risarcimento danno biologico, ossia una somma di denaro che serva ad indennizzarci se abbiamo subito un danno fisico o psichico che ha leso l’integrità fisica della nostra persona, diritto tutelato e garantito dalla nostra Costituzione.
Pochi lo sanno, ma vi è un ente che garantisce una copertura e un indennizzo a coloro che subiscono un sinistro per colpa di un veicolo ignoto, perchè il conducente è fuggito o perchè ha provocato indirettamente l’incidente versando sulla strada liquidi, carburante o parti meccaniche, rubato, privo di copertura RCA e proveniente dall’estero. Si tratta del fondo di garanzia vittime della strada. Esso provvede a liquidare la componente biologica, quindi morale e fisica, del danno nella sua interezza, mentre per la parte materiale pone una franchigia di 500 euro, onde evitare ci si rivolga per danni di minima entità che comporterebbero solo elevati iter burocratici e quindi costi.
Dato che le circostanze per la liquidazione del danno biologico e la sua entità in termini monetari sembrano piuttosto soggettivi, è opportuno rivolgersi ad un’agenzia di infortunistica stradale, come la Zetainfortunistica, per fare richiesta risarcimento danni. I legali e i periti di queste agenzie provvederanno ad occuparsi della pratica per vostro conto, garantendovi risultati soddisfacenti.

Il risarcimento del danno biologico

risarcimento Il risarcimento del danno biologico causato da un incidente stradale, consiste in una somma di denaro che viene conferita dalla parte ledente alla parte lesa come risarcimento per avergli provocato dei danni fisici.
Il danno biologico prescinde dalle cure mediche, la cui entità economica viene considerata a parte, e viene valutato da personale medico specializzato in medicina legale. La valutazione comporta l’attribuzione di un certo numero di punti di invalidità in base alla gravità dell’infortunio, alla sua durata nel tempo, al danno estetico e altri danni correlati. In seguito si verifica su apposite tabelle risarcimento danno biologico quanto denaro spetta al numero di punti di invalidità assegnati.
Per danni entro qualche migliaio di euro solitamente le compagnie assicurative forniscono un indennizzo diretto, per cifre superiori occorre avvalersi del supporto periziale e legale di un’agenzia specializzata in infortunistica stradale, come ad esempio la Zetainfortunistica.
Lo stesso discorso vale per coloro i quali hanno subito un incidente a causa di un veicolo ignoto, rubato o sprovvisto di assicurazione. Essi, tramite agenzia specializzata, dovranno rivolegersi al fondo di garanzia vittime della strada, gestito dalle Assicurazioni Generali, per ottenere il risarcimento del danno biologico. In quest’ultimo caso dovrebbe essere garantito il risarcimento oltre al danno biologico anche quello del danno morale, spesso maggiore del primo. Tuttavia occorre avvalersi di un buon legale e di perizie convincenti per sperare di ottenere ciò che vi spetta.