Usufruire della ricarica per le cartucce

Hai l’impressione di pagare troppo per le tue cartucce? È possibile ridurre la bolletta in modo significativo con vari mezzi, compreso l’acquisto di cartucce rigenerate.

Mentre le stampanti a getto d’inchiostro mono o multifunzione beneficiano di prezzi interessanti, i produttori stanno recuperando le cartucce, che vengono vendute a prezzi esorbitanti. Inoltre, alcune cartucce sono pubblicizzate dalla stampante come vuote anche se contengono ancora inchiostro. Non è male se si stampa occasionalmente, ma è costoso se si stampa regolarmente, anche intensamente. Certo, è possibile ridurre i costi semplicemente: optare per cartucce ad alta capacità, acquistare pacchetti, confrontare i prezzi sui siti di vendita online … ma il conto rimane salato. Tuttavia, ci sono altri modi per risparmiare denaro.

Fatti pagare per le tue cartucce vuote

Perché buttare cartucce di inchiostro vuote quando alcuni siti offrono di ricomprarle? Il prezzo di riscatto è molto variabile a seconda della cartuccia (ad esempio, da 2 centesimi a 3 euro) e le spese di spedizione sono offerte da un determinato importo (30 o 40 euro in generale). In breve, ne vale la pena soprattutto se sei un grande consumatore. Fai attenzione perché non tutte le cartucce sono accettate. Pertanto, le cartucce di avviamento vengono rifiutate (quelle fornite con la stampante), e anche la ricarica per cartucce stampante nonché le cartucce compatibili. Inoltre, abbiamo riscontrato che le cartucce Epson vengono accettate raramente, forse perché il loro riciclaggio è più difficile rispetto ad altri produttori.

Riempi le cartucce da solo

Prendi una siringa, colpisci la cartuccia e riempila di inchiostro … Più facile a dirsi che a farsi! Fortunatamente, i kit di ricarica per cartucce stampante esistono ma le cartucce non sono tutte adatte a questa operazione. Favorire coloro che hanno già un buco fornito per questo scopo. In questo caso, basta sollevare l’etichetta per accedervi. Ad esempio, l’HP 301XL utilizzato nell’Envy 5530. Inoltre, esistono cartucce compatibili progettate per essere riempite e dotate di una “presa” per questo scopo, ad esempio quelle vendute sul sito cartuccia-ecologique.fr , Cartucce senza fine e InkStock. Ma attenzione che il sigillo non è garantito e la qualità potrebbe non essere al rendez-vous.

In ogni caso, l’operazione non è ovvia e può essere molto caotica. Quindi esegui su un sito che non teme le attività. E se si esegue il drill delle cartucce che non sono assolutamente destinate a essere ricaricate, ciò potrebbe influire sulla loro buona tenuta. Inoltre, i produttori a volte implementano un chip elettronico che conta il numero di pagine stampate e blocca la cartuccia dopo una certa soglia, anche se è piena di nuovo.

Acquistare cartucce rigenerate da professionisti

Dietro questo nome si nasconde un concetto semplice: prendere una cartuccia del builder vuota e ripristinarla. Questo ovviamente comporta il riempimento grazie alla ricarica per cartucce stampante con l’inchiostro, ma a volte anche la riprogrammazione del chip, ad esempio per reimpostare il suo contatore di stampa o per modificarlo. Queste operazioni vengono eseguite in fabbrica, che è chiaramente più “professionale” rispetto al riempimento a casa.