Corsi di inglese: destinazione Londra

Un corso di inglese si può seguire in moltissime città britanniche e non, ma scegliere di avvicinarsi alla lingua in una scuola della capitale è l’opzione migliore per chi vuole visitare una città fantastica che unisce al fascino dei monumenti, un’intensa vita culturale, tanti divertimenti e un’internazionalità che non ha pari al mondo.

Il fatto di seguire un corso non pregiudica in alcun modo la visita di Londra perché le ore di lezione lasciano libera almeno mezza giornata e i weekend, dunque si ha tutto il tempo che si vuole per dedicarsi alla scoperta della metropoli, sfruttando anche il vantaggio di saper “masticare” qualche parola di inglese.

Le attrazioni più importanti le conosciamo tutti.
Ci sono il Big Ben, Tower Bridge, Saint Paul, London Tower e i musei più famosi al mondo come il British, la Tate Gallery, il Victoria and Albert, la National Gallery. Senza dubbio non si possono tralasciare queste destinazioni, ma un soggiorno di un paio di settimane (perché questa è la durata minima di un corso di lingua) consente anche di vedere e visitare attrazioni un po’ meno frequentate dai soliti turisti “mordi e fuggi”.

Quindi sì a queste mete, ma arricchiamo l’itinerario londinese con luoghi più British.

E cosa c’è di più British di una passeggiata nei parchi?
I londinesi adorano il loro verde pubblico e ne hanno tutte le ragioni.

Hyde Park con la sua Serpentine, può dar modo di praticare canottaggio e nuoto, senza dimenticare i famosi concerti che vi si tengono. I giardini di Kensigton sono quelli di Peter Pan e naturalmente non manca una sua statua, Greenwich è il parco che ospita il celeberrimo osservatorio e poi ci sono il Saint James, prospiciente Buckingham Palace e ancora Regents e molti altri.

Quanto ai musei, perché non visitare il Museum of London che racconta i cinquemila anni di storia della capitale? Oppure c’è il Design Museum che ospita tutti gli articoli di design del secolo appena trascorso e non bisogna stupirsi di vedere in mostra anche molti oggetti creati da italiani.

Se la voglia di shopping impazza è naturale recarsi in Oxford Street, Carnaby Streeet o da Harrod’s, ma ci sono anche tanti mercatini ricchi di fascino dove si può veramente trovare di tutto, come ad esempio Camden Lock e, nelle vicinanze, si può anche scegliere di fare una gita in barca sul Regents Canal che un tempo serviva per trasferire a nord della città le merci che giungevano al porto.

Insomma sono moltissime le opportunità che si offrono a chi decide di frequentare un corso di inglese a Londra e per ottenere tutte le informazioni utili su come trovare la scuola adatta alle proprie esigenze, come muoversi in città e come rendere ancora più interessante la frequenza di un corso di inglese nella capitale, si può consultare il sito corsialondra.com dove si può chiarire tutti i propri dubbi.