Ansia : La delicatezza dell’essere umano

Ansia :La delicatezza dell’essere umano

AnsiaIl nostro essere umano è diviso in fisico e spirituale, quello che noi proviamo vivendo rappresenta l’interazione di questi due aspetti fondamentali, dobbiamo renderci conto ed accettare il fatto che l’aspetto fisico è una cosa sola con l’aspetto spirituale o mentale come preferite.

A volte nella vita ci può capitare di trovarsi coinvolti in stati di ansia o addirittura trovare anche dei veri propri attacchi di panico questo è da ricercare nel fatto che tutto quello che noi viviamo tutto quello che noi osserviamo, pensate alle migliaia di immagini che tutti giorni noi incameriamo nel nostro cervello ha sicuramente un peso in come siamo e non come viviamo.

L’ansia e l’espressione massima della nostra insicurezza di vivere della paura che poi rende l’uomo coraggioso non ci dobbiamo sorprendere né provare ansia dobbiamo affrontarla senza accanircisi contro ma solamente provando ad ascoltarla e a capire perché si verifica che cosa la sua mente che vuole comunicare.

Molte teorie ci fanno sapere che gli Stati ansiosi e anche di attacchi di panico sono dovuti a vicende del passato che noi non abbiamo affrontato o che non abbiamo del tutto metabolizzato, soprattutto eventi scioccanti che possono aver lasciato un segno nella nostra mente e nella nostra sensibilità.

È normale pensare che anche nel caso di un lutto tutto avviene normalmente il nostro io cosciente ci fa affrontare la cosa come un normale passaggio ma dentro di noi è più che giustificato non accettarlo infatti questo lascerà un segno della nostra sensibilità che in alcune persone si ripresenta in modo tangibile colonna l’esternazione dell’ansia e dei vari sintomi emotivi e fisici che ad essa sono legati.

Anche gli attacchi di panico sono la manifestazione culminante di tutto un trascorso di ansia e di stress, che poi sfociano in queste manifestazioni fisiche veramente impressionanti che rendono, e non sono io a dirlo, la persona quasi handicappata, incapace di affrontare le sue incombenze quotidiane delle sue attività vitali. Scrivo questo articolo per far capire come provare ansia insicurezza o forse è più preciso dire incertezza è del tutto normale soprattutto in persone, senza per questo deprezzare chi non ne soffre, molto sensibili e molto molto intelligenti.

Con questo non voglio fare elogi al ansia e dichiarare che chi soffre di ansia in un certo senso sia un eletto, anzi questo è un grosso problema e meglio nella vita non averne mai a che fare, ma è importante che le persone che ne soffrano capiscano che la loro individualità e la loro sensibilità ha fatto sì che questo avvenga, ma per questo non devono essere ritenuti e soprattutto non devono ritenersi dei pazzi o delle persone caratterialmente deboli è una cosa che può succedere, e con essa si manifesta allo stesso modo la nostra mente e il nostro corpo ha in sé tutte le armi per debellarla.