Consigli utili per scegliere la carta A3

La carta del formato A3 è utilizzata soprattutto per stampare piccoli manifesti, cartelloni da destinare a bacheche o uffici, grafici, tabelle, etc. Insieme alla carta A4, è la più utilizzata soprattutto all’interno degli uffici.

Le dimensioni e gli utilizzi della carta A3

La carta del formato A3 misura 420 per 297 mm ed ha il doppio delle dimensioni del foglio A4, che misura 297 per 210 mm. Prevede una grande vastità d’utilizzo, infatti il formato A3 viene scelto non solo per manifesti, locandine e svariati utilizzi all’interno di uffici, come comunicazioni da affiggere al muro o grafici esplicativi, ma anche laddove sopraggiunge la necessità di realizzare un documento, un lavoro di scrittura, un grafico che richieda un po’ di spazio in più rispetto a un foglio del formato A4. Ma questo formato è largamente utilizzato anche per la stampa fotografica.

Scegliere il tipo di carta A3 non è semplice

La carta A3, quindi, prevede una vastissima varietà di utilizzi. Probabilmente, se consideriamo la specificità di ogni possibile sua destinazione d’uso, una tabella piuttosto che un manifesto, una comunicazione scritta da affiggere in bacheca piuttosto che un avviso permanente plastificato, essa comporta una maggiore varietà di tipologie di carta rispetto al formato A4. Per questo bisogna valutare la scelta del tipo di carta A3 che si vuole acquistare strettamente in base all’utilizzo e all’ambiente in cui il nostro lavoro sarà destinato. Se la nostra stampa è destinata, ad esempio, ad essere esposta in un ambiente all’aperto occorre scegliere materiali con un’elevata grammatura e resistenti.

Alcuni esempi per la scelta della carta A3

Se vogliamo, ad esempio, appendere al muro del nostro salotto una stampa o una fotografia da stampare su carta del formato A3, in quanto lo stesso corrisponde alle dimensioni più adatte per far sì che la foto, il nostro oggetto d’arredo sia valorizzato in un ambiente abbastanza spazioso, conviene acquistare della carta fotografica opaca se il salotto si presenta molto illuminato. Questo tipo di finitura, infatti, permette di evitare qualunque tipo di riflesso. Essa, inoltre, si rivela particolarmente efficace nel caso di una foto in bianco e nero. Una carta fotografica lucida, invece, consente solitamente performance meno appaganti, ma risulta maggiormente adatta ad ambienti più vissuti o più esposti alle intemperie, in quanto molto più resistente. Una foto, invece, in cui sono protagonisti i colori, richiede, solitamente, una carta fotografica con copertura in resina, capace di definire meglio colori e sfumature, ma anche i dettagli. Quindi la scelta della carta del formato A3 dipende dall’uso specifico della nostra stampa. Essa deve essere valutata accuratamente, in quanto molteplici e numerosi fattori possono condizionare la stessa, anche se consideriamo un solo utilizzo a cui vogliamo destinarla. E particolarmente importante è la scelta della sua grammatura, vale a dire la densità della carta, che, se più elevata, si rivela maggiormente capace di sostenere la stampa.

Lascia un commento