Come investire in maniera sicura nei paradisi fiscali

Investire in maniera sicura nei cosiddetti paradisi fiscali può essere veramente vantaggioso, sia per le condizioni applicate, sia per la parziale o totale assenza di tassazione.

La valutazione del rischio

Prima di investire in un paradiso fiscale bisogna valutare anche gli eventuali rischi che si corrono.
Aprire un conto in una banca con sede in un paradiso fiscale è abbastanza semplice, e altrettanto facile è trasferirvi i soldi. Ma questi capitali sono veramente al sicuro, o potrebbero sparire da un giorno all’altro senza alcuna garanzia di recupero?
In questi paesi, come ad esempio il Liechtenstein, le Cayman e il Lussemburgo, è possibile aprire conti correnti intestati sia a soggetti giuridici che a persone fisiche, senza costi particolari e con ottime remunerazioni di tasso: ma quanto è garantito l’investimento, e per quanto tempo? E’ poi davvero certo che i capitali saranno al sicuro tanto quanto quelli custoditi nello Stato in cui vengono prodotti?
Per rispondere a tutti questi interrogativi bisogna comprendere che, per investire in maniera sicura nei paradisi fiscali, è necessario effettuare attente valutazioni di rischio. Queste ultime sono legate agli strumenti finanziari stessi, ma non solo; in effetti, esse sono anche basate su analisi costanti del rischio paese, con aggiornamenti continui e sempre attuali.

Il rischio legato al prodotto finanziario

Quindi, per sapere come investire in maniera sicura in un paradiso fiscale, bisogna essere certi che l’investimento offerto sia in linea con le nostre esigenze e con l’aspettativa di guadagno.
Le tipologie di investimento applicate dagli istituti finanziari che operano nei paesi definiti paradisi fiscali sono di varia tipologia. Inoltre, la gamma di strumenti finanziari offerti soddisfa ogni profilo di rischio, anche quello più rischioso. Da questo punto di vista, il rischio può essere legato alla scelta del prodotto in cui investire, ma anche alla limitazione dei contatti con la banca estera, che il più delle volte avvengono esclusivamente con mail.

Il rischio paese

Per fare un buon investimento nei paradisi fiscali una delle cose più importanti è valutare il rischio paese. Infatti, la stabilità politica ed economica del governo di questi paesi è la migliore salvaguardia al proprio investimento. Gli Stati noti per la loro regolamentazione fiscale agevolata sono di piccole dimensioni e godono, solitamente, di stabilità economica e politica. Proprio perché cassaforte di ingenti risparmi provenienti dall’estero, è interesse dei vari governi mantenere un panorama sociale e politico privo di tensioni. La stabilità e la capacità di raccogliere capitali sono elementi strettamente connessi tra loro, ma proprio per questa ragione, eventuali improvvisi squilibri causerebbero perdite ingenti e finanziarie per gli investitori locali e stranieri.
Valutare il rischio paese in maniera corretta, diviene quindi la giusta misura per il proprio investimento.

Lascia un commento