Un capanno degli attrezzi in giardino

Sistemare gli attrezzi in giardino

Per sistemare al meglio gli attrezzi da giardino si può sfruttare una di quelle strutture in legno come il capanno attrezzi da giardino.
Queste sono strutture comode e capaci di ospitare al proprio interno tanti oggetti diversi oltre ai classici attrezzi da giardino e da lavoro.
In legno sono l’ideale anche per il fatto che il legno è un ottimo isolante termo acustico, è traspirante, per cui al suo interno non si formeranno mai muffe o condensa, è un materiale naturale bello da vedere, e inoltre ha proprietà antisismiche e resiste bene agli incendi anche se molti forse non lo sanno.

Infatti possono fungere da ripostiglio per sistemare anche mobili da esterno durante l’inverno oppure le piante che non sopportano il freddo, o ancora i giochi da estate dei bambini, le biciclette, la piscina gonfiabile, i pattini a rotelle, e così via.

Una zona relax

Se desiderate una zona relax da dedicare ai propri hobby o alla lettura, e in casa non avete posto, un capanno attrezzi da giardino in legno può assolvere anche a questa funzione, se ha delle dimensioni abbastanza ampie per potere sistemare comodamente un tavolo di lavoro, una sedia o un angolo lettura.
Questi capanni o casette in legno infatti si prestano a molte funzionalità, e coi dovuti allacciamenti possono diventare dimore molto accoglienti, seppure solo per starci qualche ora al giorno.

Esistono però anche le casette da giardino di dimensioni più ampie, da dedicare a vera e propria camera degli ospiti, oppure a casa per le vacanze, come se ne trovano spesso nei camping nelle località turistiche.

Dimensioni

Un capanno attrezzi da giardino ha invece dimensioni più piccole, può andare da 1,5 x2 m fino a 3×4 e lo spessore delle pareti può essere da 28 mm o da 35mm. In particolare quelli con spessore delle pareti da 35mm sono più idonei da utilizzare per realizzarvi all’interno un laboratorio del fai da te o un piccolo studio o ufficio esterno alla casa.

Inserire inoltre un capanno attrezzi da giardino nella propria area esterna conferisce una particolare estetica al giardino e da un valore aggiunto alla propria abitazione.

Installare in giardino un box casetta

La casetta di legno

Una casetta in legno da giardino, detta anche box casetta, è una struttura davvero pratica da installare nel proprio spazio aperto, dove sistemare tutti gli attrezzi da giardino e quegli oggetti che creano disordine all’esterno, per dare un tocco di classe e creare uno spazio di deposito ad hoc.

Infatti una casetta in legno si presta bene a venire usata come ripostiglio per gli oggetti del giardino, come anche giochi da esterno, mobili, attrezzi, ma non solo, una casetta se delle dimensioni adeguate può offrire anche un ottimo posto dove creare una piccola stanza per i propri hobby oppure come area relax o sala lettura.

Un box casetta infatti può essere di tante dimensioni diverse, da scegliere a seconda dello spazio a disposizione e del proprio budget.

Vantaggi

In ogni caso tutte le strutture realizzate in legno danno molti vantaggi rispetto a quelle in pvc o in lamiera, in particolare il fatto di una ottima coibentazione esterna che però lascia traspirare l’aria, grazie alle caratteristiche del materiale naturale legno, e quindi l’ambiente interno risulta sempre aerato a dovere e traspirante, evitando il formarsi di muffa o condensa da umidità.

Inoltre il legno è un ottimo isolante termo acustico e permette a chi sta all’interno del box casetta di sentire attutiti i rumori e di avere la giusta temperatura in ogni stagione dell’anno sia col freddo che col caldo.

Costruire da soli una casetta in legno

Installare in giardino una casetta di legno è più semplice di quello che si può pensare, infatti esistono in commercio presso le aziende produttrici di casette in legno dei pratici kit di montaggio con tutte le istruzioni dettagliate passo passo per realizzare da soli una costruzione in legno di questo tipo.

Chi però non se la sente di procedere da solo può sempre chiedere l’aiuto del personale esperto che ogni store di bricolage e giardinaggio come ogni azienda che vende casette in legno può offrire.

E’ inutile poi descrivere la bellezza estetica del legno rispetto ad altri tipi di materiali, indubbiamente il legno offre quell’eleganza e quel calore che nessun altro materiale può dare, ed è esteticamente piacevole da vedere anche in un box posizionato in giardino.

Vivere nelle casette in legno

Una tendenza degli ultimi anni in campo immobiliare vede la possibilità, se si ha uno spazio adeguato, di abitare in casette in legno.

Un materiale naturale

E’ inutile negarlo: vivere in un ambiente in legno è bello!
La stessa struttura architettonica comunica immediatamente una sensazione di calore accogliente.
Una casa in legno non necessita, come per le convenzionali fatte di tufo o mattoni forati, di intonacature e relative pitturazioni.
Le pareti che costituiscono gli interni, solitamente sono delle medesima essenza lignea dell’intera abitazione.
Vengono scelti legni aventi una stagionatura adeguata e appartenenti a categorie lignee come la quercia o il pioppo, aventi composizione porosa molto fitta, indice di ottima trasmittanza termica e di impermeabilità.
Le casette in legno da abitare hanno dei prezzi ragionevolmente abbordabili, tenuto conto della qualità dei disegni che le aziende specializzate offrono, con gamme di progetti abitativi per tutte le esigenze di spazio interno e di luogo in cui dovranno insistere.

Composizione delle strutture

La produzione delle casette in legno da abitare prende origine in tutti quei paesi, in maggioranza dell’est europeo, che hanno una grossa disponibilità nel reperire quantità e qualità di legname, territori dove prevalgono foreste e colture da albero.
La scelta è fatta su quei legni di natura abbastanza duri da poter sopportare sollecitazioni di carico e di montaggio.
I listoni ottenuti vengono “”preconfezionati”” a seconda della metratura della casa, e suddivisi per tipologia fra base, laterali e soffitto.
Poi si predisporranno con la stessa essenza o altre, a seconda dei gusti del committente, i pannelli che costituiranno parquet e pareti.
Il kit arriverà al futuro fortunato proprietario già pronto per essere assemblato, e verrà fondamentato su piattaforma di cemento o calcestruzzo precedentemente predisposta.

Tegole e infissi saranno sistemati a struttura ultimata

Fra la parte esterna e le pareti interne è predisposta un’intercapedine necessaria per il passaggio di tubazioni idriche, fognarie e dell’impianto elettrico, e che fungerà da camera d’aria per garantire il comfort termico grazie all’inserimento di materiali isolanti come la lana roccia.

Vivere in un sogno

Ora che la casa è pronta, non resta che arredarla, magari sfruttando le geometrie architettoniche dei travoni a vista o del tetto spiovente.
Casette in legno da abitare sono sinonimo di ricercatezza, di una personalità che si allontana dagli schemi soliti, alla ricerca di un benessere psico fisico che queste strutture aiutano a preservare essendo completamente naturali.
E poi il vantaggio è che rientrano nella categoria APE massima, quindi sotto l’aspetto green sono ecologiche, con un maggior efficientamento energetico e quindi con costi di gestione delle utenze più contenuti, specie se si è intelligentemente pensato ad un impianto fotovoltaico per l’approvvigionamento di corrente elettrica.

Casette gioco in legno, belle ed anche economiche

Le casette in legno da giardino sono il sogno di molti bambini, che vogliono farne il proprio santuario nonché il proprio rifugio segreto. Ciò che molto spesso i genitori non si aspettano, però, è che questo sogno è perfettamente realizzabile.

Spendere poco e far felici i bambini

Se si dispone di un’area privata all’aperto, come un giardino sufficientemente spazioso, perché non sfruttare questo spazio per fare un regalo ai propri figli?
Le casette di legno, infatti, sono certamente in grado di richiamare la gioia di ogni bambino, che con la fantasia possono già immaginare l’utilizzo versatile a cui destinarle. Oltretutto, disporre di una casetta in legno da giardino è piacevole non solo per il bambino, ma anche per l’adulto: queste strutture, infatti, attribuiscono certamente un valore aggiunto all’estetica della propria area all’aperto.
Esistono casette gioco economiche per bambini che, con un modico prezzo, presentano delle strutture allegre ma stabili e sicure, dalle rifiniture originali e fanciullesche. Grazie ad esse, non solo il bambino si può divertire, trasformando la casetta in una sala giochi (o in una sala studio) ma può rendere felici anche i genitori, che potranno ricercare un po’ più di ordine in casa.

La polifunzionalità delle casette in legno

Come già accennato, le piccole casette in legno da giardino possono essere utilizzate dagli stessi bambini per vari scopi: possono sia fungere da sala giochi da condividere con amici vivaci, che da sala studio. Se le dimensioni lo permettono, inoltre, la casetta può essere utilizzata per entrambi gli scopi, o per molto altro: nel caso di ragazzi più grandi, ad esempio, può essere il luogo ideale dove sviluppare indisturbati la propria passione, che sia essa musicale o artistica. Le casette gioco economiche per bambini possono, dunque, essere impiegate per molti scopi, tutti educativi e stimolanti.

Un tocco di originalità

Le casette gioco economiche per bambini molto spesso vengono vendute del normale colore del legno. La tinteggiatura, infatti, può rappresentare un costo importante, in quanto è necessario includere la manodopera nel prezzo (oltre che il costo dei materiali decorativi).
A tal proposito, però, un’attività interessante può essere quella di decorare la casa in autonomia, sfruttando l’originalità e la passione per l’arte. Un bambino, dunque, può chiedere l’aiuto del genitore per decorare la casa secondo i propri gusti, sia all’interno che all’esterno. Un’idea può essere quella di decorare le pareti interne rappresentando il proprio personaggio preferito, oppure una sorta di ritratto di famiglia. Per l’esterno, allo scopo di non risultare eccentrici, si può optare per un colore neutrale o per una combinazione equilibrata di colori vivaci e allegri, il tutto risparmiando una bella somma.

I box in legno da mettere in giardino

Box inteso come garage, bungalow in stile per un campeggio, casetta giochi esterna la casa per pomeriggi indimenticabili o ‘orangerie’ nella quale accudire e riparare piante o offrire un tè agli amici: i box in legno sono sempre più apprezzati da un vasto pubblico.

Una casetta dalle mille opportunità

Per tutti coloro che nel proprio terreno di proprietà, sia esso giardino coltivato o cortile, oppure per le proprietà condivise in strutture come condomini, il box in legno rappresenta un’importante opportunità di razionalizzazione dello spazio esterno offrendosi come casetta multi-tasking e adatta a diverse soluzioni d’impiego.
Una delle più diffuse è il garage: le diverse metrature e volumi offerte dal commercio, consentono autorimesse prefabbricate in legno con diversi volumi, quindi adattabili a macchine dalla lunghezza più o meno importante.
Ovviamente la superficie, espressa in metri quadri, determina il costo che comunque è sempre ghiotto in un rapporto qualità/prezzo invidiabile.
Ma il box in legno da giardino è anche altro e solo la fantasia può frenare la possibilità di concedersi una struttura davvero funzionale e gestibile con diversi indirizzi d’impiego.
Una casa giochi esterna per i vostri figli, ad esempio, casa nella quale giocare lasciando alla cameretta la funzione di stanza del riposo e dello studio, ma il box in legno è anche ideale per organizzare le festicciole all’aperto con gli amichetti dei vostri figli così come con i vostri amici più cari.
Immaginarla come punto logistico esterno durante la preparazione di un barbecue, così come laboratorio delle idee, dell’hobby, sono questi solo alcuni delle tante occasioni riservate da questo articolo.

Decorarla con fantasia

Il legno, si sa, è bello, soprattutto naturale. I box in legno da giardino solitamente prevedono essenze di conifere tra le più diffuse come abete, larice, pino, essenze ideali per stare all’aperto, la cui manutenzione nel tempo è davvero semplice.
Ma con un tocco di fantasia, proprio per la versatilità del legno come materia prima, queste casette possono essere personalizzate nelle tinte esterne, armonizzandole con il contesto ambientale ed abitativo, il tutto condito con grande estro creativo, uno dei fondamenti dell’hobbystica, la fantasia senza limiti.

Un materiale ecologico

Alcuni potrebbero pensare che il legno utilizzato sia frutto di una deforestazione, tra le maggiori cause del declino ambientale del pianeta, selvaggia e incontrollata.
Così non è.
Il materiale, i tronchi destinati alla costruzione di box in legno da giardino prefabbricati, quasi sempre provengono dai ‘regni’ della silvicultura, paesi che da decenni applicano principi di selezione nel taglio degli alberi, di successivo re-impianto delle piante tagliate, della selezione seria e controllata dei tagli per non alterare i delicati ecosistemi nordici (spesso il legno dei box prefabbricati proviene dalla Scandinavia).
In questo spirito eco-friendly i box in legno da giardino sono anche un’opportunità morale oltreché pratica e di grande gusto nell’arredo ‘outdoor’.

Comode casette in legno per il giardino

Le casette in legno per il giardino son un tipo di struttura comoda che riesce a garantire la possibilità di raggiungere degli obiettivi unici sotto ogni aspetto.
Vediamo ora tutto quello che riguarda queste particolari strutture.

Le casette in legno e la comodità

Sostenere che le casette in legno sono comode sembra essere un tipo di informazione che, però, non riesce ad essere completa al cento per cento.
Bisogna cercare di capire il perché le casette da giardino di legno riescono ad essere così comode ed il perché queste vengono apprezzate in questo modo.
Queste strutture sono realizzare e arredate in modo tale che queste possano essere in grado di ospitare perfettamente una persona e garantisca alla stessa la concreta opportunità di poter stare bene mentre si trova al suo interno o comunque ne fa un utilizzo differente da quello abitativo.
La comodità deve quindi essere analizzata con grande attenzione in modo tale che si possa avere un tipo di panoramica generale su tale struttura.

Perché sono comode

La comodità delle casette da giardino in legno deriva dal fatto che le stesse sono in grado di offrire non pochi vantaggi a coloro che andranno ad utilizzarle.
Basti pensare al fatto che queste piccole strutture sono dotate di ampi spazi che possono essere strutturati in maniera unica sotto ogni punto di vista, permettendo quindi ad una persona di poterne fare l’utilizzo che ritengono sia maggiormente congruo alle proprie necessita.
Le casette da giardino di legno offrono dunque la possibilità di poter stare comodi in quella struttura stessa ed allo stesso punto consentono di inserire mensole ed altri tipi di articoli che consentono la corretta suddivisione della struttura stessa.
Pertanto si tratta di particolari realizzazioni che necessitano di essere studiate con grande precisione e che offrono la concreta opportunità, ad una persona, di trarre un vantaggio unico nel momento in cui queste vengono installate nel giardino di casa propria.
Con tali strutture il successo non verrà mai a mancare e sarà una costante che verrà apprezzata al massimo.

Come si seleziona la casetta

Queste particolari strutture devono essere selezionate in maniera attenta prendendo in considerazione il tipo di materiale che le costituisce, ovvero la qualità del legno, la dimensione e soprattutto la resistenza.
In questo modo si avrà l’opportunità di ottenere il massimo livello di comodità dalle casetta da giardino di legno, che potranno essere sfruttate come semplice appartamento extra oppure come strumento che consente a tutti gli effetti di poter conservare determinati oggetti oppure altri utilizzi che sono precisi ed offrono il massimo livello di soddisfazione finale.

La casa in legno per il giardino

Non solo rimessa: una casetta in legno in giardino può ricoprire diversi indirizzi d’uso, una soluzione pratica, economica, di grande impatto architettonico, dal costo abbordabile e soprattutto praticissima

Una casetta, tante opportunità

La diffusione delle casette per giardino non è assolutamente casuale: diversi fattori concorrono ed hanno accresciuto anno dopo anno i favori del pubblico nell’acquistare queste pratiche soluzioni destinate all’outdoor, giardini e cortili in abitazioni private su tutto.
Le case per giardini sono anche destinate a spazi pubblici e comuni come campeggi, aree ludiche nei parchi, ritrovi associativi all’interno di strutture in cui basta una semplice casa per giardino come centro di ritrovo all’aperto rivolto a diversi indirizzi di attività sportive o ricreative.
La funzionalità della casa per giardino, soprattutto in legno, accresce anno dopo anno il numero dei propri estimatori anche grazie, e soprattutto, per l’altissimo rapporto qualità/prezzo di una struttura comoda, pratica, perfettamente in grado di armonizzarsi in ogni contesto grazie all’estrema opportunità del legno di essere base per tante idee.

Una casa base per mille evoluzioni

Naturale e rivestito da semplice copale protettivo per ricordare le piccole, graziose baite alpine, oppure ridipinta con colori vivaci e differenziati nel tetto, nelle finestre, nelle porte se sarà destinata a casetta esterna di gioco per i propri figli, oppure verniciata con colori in grado di richiamare la struttura principale, la casa di proprietà nella quale la casa per giardino è destinata, questo pratico prefabbricato ha numerose ed innumerevoli possibilità di utilizzo, sia essa voluta come casa per giochi, ritrovo per associazioni, rimessa per auto o per l’hobby fuori casa. La casa per giardino sarà sempre uno spazio razionale in grado di fornire immediate risposte alle necessità individuali con costi davvero contenuti, considerando volumi, perfezione nella costruzione, nelle ferramente utilizzate, nel volume espresso.

Il legno è bello, ma la deforestazione?

Nessuna paura: le case in legno sono solitamente costruite, discorso di matrice etica che le maggiori ditte di casa per giardino hanno raccolto già da anni, con legni provenienti da foreste (soprattutto scandinave), nelle quali da decenni la riforestazione è alla base dell’economia di quei paesi.
Soprattutto abeti e pini, come il Pino di Svezia, essenze conifere di grande valore, resistenti negli anni, di facile manutenzione nel tempo, ideali anche eticamente perché provenienti proprio da quelle foreste nelle quali ciò che è tagliato è anche re-impiantato, senza devastare l’ambiente ma con prelievi in natura gestiti da esperti in ambito di forestazione e silvicultura, ambientalisti di professione, anche zoologi nello studio degli eco-sistemi locali.
Un’etica che proietta l’uomo in un futuro migliore, una casa per giardino che non determina sensi di colpa a chi la possiede ma la certezza di avere un centro perfetto per ogni attività ‘outdoor’ moralmente rispettoso del nostro meraviglioso pianeta.

Come assemblare una casetta da giardino in legno?

Le fondamenta

L’installazione di una casetta in legno da giardino richiede necessariamente che tu abbia preparato il terreno in anticipo. Infatti, una casetta da giardino deve essere costruita su un terreno piatto, stabile e resistente. Un massetto di cemento è fortemente raccomandato in questo caso come fondamenta della casetta.
Si consiglia che le sue dimensioni siano 5 cm più alte delle dimensioni esterne del capanno, ma inferiori alle dimensioni del tetto, per consentire all’acqua piovana di fuoriuscire da questo massetto e quindi non stagnare e non danneggiare le prime travi di legno del capanno da giardino. Il ristagno di acqua nelle fondamenta infatti è uno dei problemi più gravi che può comporomettere la stabilità della casetta in lengo a lungo andare.

Sistema a incastro

Le casette da giardino in legno massiccio fatte di tavole (pannelli di legno) sono assemblate in modo abbastanza semplice collegando i profili l’uno nell’altro a incastro.
Per costruirlo in primo luogo si vanno a posizionare i profili sulla parte anteriore e posteriore, quindi iniziare a incastrare i profili laterali. Ripeti il ​​processo fino che non hai terminato le travi.
Le varie scanalature della linguetta facilitano il posizionamento delle doghe. Usa un martello per posizionare le assi e limitare gli spazi tra loro.

Assicurati di seguire le istruzioni di montaggio, che ti diranno quando posizionare le porte e le finestre.

Le travi del tetto

Prima di installare il tetto, meglio controllare che tutti i telai delle porte funzionino bene e che il set sia quadrato!

Per installare il tetto, è necessario iniziare posizionando i profili laterali che sporgono nella parte anteriore e posteriore della casetta (tetto sopraelevato). Su questi 2 profili, posizionerai i 2 frontoni (anteriore e posteriore) su cui verranno fissate le travi del tetto.

A seconda della finitura della tua casetta da giardino, dovrai installare un pannello o un tetto in legno massello.
Per il montaggio di un tetto in pannelli, l’operazione è molto semplice. Inizia da un lato del tetto, posizionando i pannelli fianco a fianco e inchiodandoli saldamente a ogni incrocio con un raggio. Ripeti l’operazione con la seconda pendenza.
Per l’installazione di un tetto con listelli, è necessario identificare già la direzione di installazione di queste schede. Il più delle volte, i volti sono disegnati e profilati. La faccia arrotondata, che è la faccia decorativa, sarà visibile dall’interno del rifugio. Va posizionata a faccia in giù.
Per iniziare a inchiodare le travi, è meglio iniziare dal retro del rifugio. Posiziona e inchioda la prima tavola senza andare più a fondo della metà. Ripeti con gli altri chiodi. Ti consigliamo di lasciare uno spazio più debole (2mm) tra ogni volo. Il legno è un materiale naturale e si muove in base alle condizioni meteorologiche. In caso di pioggia, la fessura consentirà al legno di assumere una posizione normale senza disturbare la costruzione.