Le carte geografiche murali

Un carta geografica importante

Una carta geografica risulta essere utile per diversi scopi: bisogna non solo pensare all’ambito scolastico visto che, spesso e volentieri, si tende a pensare che, la carta geografica murale del mondo, viene utilizzata in maniera classica e soprattutto solo ed esclusivamente in questo particolare ambito.
Le carte geografiche risultano essere in grado di poter far ottenere, ad una persona, il massimo livello di soddisfazione ad una persona che, magari, deve studiare oppure deve svolgere un tipo di lavoro che deve vedere come protagonista tale tipologia di strumento, cosa che non bisogna sottovalutare.
Ovviamente, anche in questo caso, bisogna capire come adoperare tale tipologia di strumento ed essere in grado di sceglierlo nel migliore dei modi, evitando che vi possano essere problematiche di ogni tipo e soprattutto che, una persona, potrebbe non riuscire a sfruttare al massimo tale tipologia di oggetto.

La scelta delle carte geografiche

Le carte geografiche del mondo, ma anche quelle che riguardano solo ed esclusivamente alcune zone del pianeta, sono disponibili in tantissime versioni e soprattutto con dimensioni differenti tra di loro.
Bisogna mettere in risalto ovviamente che, tale tipologia di carte geografiche, saranno in grado di offrire, ad una persona, un livello di soddisfazione senza alcuna perdita di tempo.
Da mettere in risalto come, la carta geografica murale del mondo, potrà essere utilizzata nella versione politica oppure fisica, a seconda delle suddette tipologie di mansioni che devono essere svolte.
Le carte geografiche dovranno quindi essere selezionate in base allo scopo che deve essere effettuato mediante ad essere, in maniera tale che sarà possibile poter ottenere un livello di soddisfazione che risulterà essere perfetta sotto ogni punto di vista e senza che venga compiuto un errore.
Si deve quindi cercare di capire anche quali risultano essere gli scopi per i quali adoperare tale tipologia di carta.

Tanti utilizzi di una carta

Trovare una particolare destinazione, che magari potrebbe essere quella per la quale si deve viaggiare, potrebbe essere una delle motivazione che spinge una persona ad utilizzare queste particolari tipologie di carte.
Da mettere in risalto anche il fatto che, tale tipologia di strumento, potrà essere adoperato anche per poter identificare, in maniera rapida e veloce, una particolare città oppure elemento naturale presente in un determinato luogo.
In questo ambito, la carta geografica murale del mondo, potrà essere sfruttata per poter studiare ed aumentare il proprio livello di cultura, senza che vi possano essere problemi di ogni genere.
Ovviamente, utilizzare tante carte geografiche che mettono in risalto altri elementi, permetterà di poter portare al termine la propria missione in lassi di tempo praticamente immediati.

La penna stilografica, un elemento intramontabile della scrittura

La scrittura non è solo un insieme di segni con i quali marchiamo un materiale, è una traccia che rimane nel tempo.
La penna stilografica rappresenta al meglio l’eternità della scrittura: la scrittura con la stilografica infatti avviene tramite il rilascio lento dell’inchiostro contenuto del serbatoio interno alla penna stessa. Oggi in commercio ci sono tanti tipi di penne, anche ecologiche, ma non è la stessa cosa.
La stilografica è un mix tra la più datata penna d’oca e le penne moderne, il metodo con cui scrive è noto per la sua qualità, metodo lento rispetto agli altri tipi di penne.
Nell’antichità i metodi di scrittura sono stati vari ma sempre complessi, basti pensare ai geroglifici, alle incisioni rupestri, a quelle sulla pietra o con strumenti di metallo.
La stilografica fa la sua comparsa nel XVIII secolo in un vero e proprio boom per la scrittura come strumento comunicativo. Venne poi brevettata nel secolo successivo dal governo francese. La prima penna con serbatoio di inchiostro risale a circa il X secolo, come si vede da certi disegni di Leonardo da Vinci.
La penna stilografica ha sostituito la scrittura con piuma d’oca, imitandola un po’ e andandosi a classificare come la sua evoluzione.
Il passaggio dalla piuma d’oca ad una penna che avesse al suo interno un serbatoio di inchiostro è stata una grande evoluzione perché permetteva una grande autonomia senza doversi portar dietro il contenitore d’inchiostro per attingere la piuma.
Perciò la penna stilografica si può considerare già da quell’epoca un moderno strumento per la scrittura. Uno strumento di precisione.
Questo oggetto arrivò subito nelle vetrine di tanti collezionisti come uno strumento di rara bellezza sia per chi lo utilizza ma anche per chi lo vede utilizzare.
Abituati come siamo al giorno d’oggi alla scrittura digitale tramite tastiera ed alla formattazione a video, è affascinante utilizzare o vedere in funzione una penna stilografica.

Le nuove sale del museo egizio a Torino

Oggi siamo a circa un mese dall’apertura dell’Expo di Milano e dopo tanto clamore, dopo 5 anni di intensi lavori per l’occasione riapre il museo egizio di Torino, ed ha ampliato la sua superficie di esposizione passando da 6.400 a 10mila mq, sempre su 4 piani. I lavori di ampliamento sono costati addirittura più di 50 milioni di Euro e inoltre il museo non ha chiuso mai una giornata.
In tutti i musei e mostre c’ è sempre la zona dedicata ai turisti che vende articoli promozionali per pubblicizzare il monumento o museo in questione come regalistica aziendale.
Già considerato uno dei più importanti musei egizi del mondo dato il grande valore dei suoi reperti, secondo solo dopo quello del Cairo, oggi è anche un museo innovativo infatti con un click si può tradurre in tempo reale i geroglifici esposti ed interagire con le opere del museo, leggendo tutto direttamente sul proprio smartphone.
Per festeggiare la sua inagurazione con ampliamento il 1° aprile l’ingresso è stato gratuito e l’apertura è stata prolungata dalle 9 alle 24 di notte.
In occasione della riapertura sono stati realizzati per il Bookshop tantissimi gadget di regalistica aziendale come tazze e shopper di stoffa personalizzate con il logo del museo nuovo che ricorda gli geroglifici e il fiume Nilo in Egitto e tanti altri oggetti e articoli promozionali per i visitatori che vogliono portarsi a casa un ricordo della visita al museo.
Qui si trovano circa 8000 pezzi provenienti dall’antico Egitto per mostrare bellezza e maestosità della cultura egiziana antica, e un sistema di scale collega in un percorso ideale di risalita del fiume Nilo i vari settori e questo è stato studiato da un grande scenografo come Dante Ferretti.
Ad inizio dell’800, dopo le famose campagne napoleoniche in Egitto, sorse in tutta Europa la moda delle antichità egiziane.
Nel 1824 il re Carlo Felice di Savoia a Torino decise di aprire un museo dove finirono più di 8000 pezzi di opere raccolte da Bernardino Drovetti, il console generale di Francia nel periodo dell’occupazione in Egitto.
Dal 1 aprile tutte le sale finora chiuse sono state aperte con nuovi spazi e quindi per l’occasione sono stati realizzati tanti articoli promozionali e gadget di regalistica aziendale come belle tazze e shopper col logo e l’immagine scelta che rappresenti il museo.

Maria Stella Veronica Artioli Barozzi è un’appassionata lettrice e curatrice di un portale sull’argomento

Madre di 3 figli e originaria di Perugia, Maria Stella Veronica Artioli Barozzi ha da sempre una passione per la lettura e per questo motivo ha deciso di creare un portale sull’argomento. Il Corriere dei libri contiene una serie di recensioni sui romanzi e sui racconti che l’hanno più affascinata, in particolare i capolavori della letteratura americana contemporanea. Maria Stella Veronica Artioli Barozzi utilizza la sua creatività anche per una serie di attività manuali utili alla decorazione della sua casa: crea infatti degli oggetti unici, colorati e divertenti che fungono da corredo immobiliare.

La Sottile Linea Scura

LA SOTTILE LINEA SCURA: MARIA STELLA VERONICA ARTIOLI BAROZZI CONSIGLIA LANSDALE

Ci sono moltissimi libri sconosciuti ai più nonostante il valore artistico: La sottile linea scura di Joe Lansdale è uno di questi. Lo scrittore statunitense, autore di testi e romanzi per la televisione e di graphic novel, è uno specialista nella letteratura “di genere”. Il libro in questione, ambientato nel 1958 in Texas, racconta la storia di Stanley, un tredicenne che si imbatte casualmente in un cofanetto rimasto sepolto e porta alla luce una serie di missive d’amore. Pronto a tutto pur di risolvere il mistero, il ragazzo si imbarca nell’impresa aiutato dalla sorella Callie, dall’anziano Buster e dall’amico Richard, vittima delle violenze e dell’autoritarismo del padre. Prendendo in prestito gli stilemi del romanzo di formazione, Lansdale crea un intrigo ricco di pathos e mistero, scandagliando temi universali come l’amore e l’amicizia, inseriti in un contesto specifico in cui regna l’intolleranza e il razzismo. Questo passaggio alla maturità del protagonista viene reso in maniera esemplare e il finale a sorpresa vale da solo l’intero libro.

Per maggiori informazioni, visita il portale di Maria Stella Veronica Artioli Barozzi: recensioni, commenti e approfondimenti su romanzi e racconti contemporanei e classici.

Guadagnare Online Scrivendo Notizie? Semplice!

Guadagnare Online è l’aspirazione di moltissimi blogger, la voglia di unire la passione di scrivere al guadagno è in genere una fortissima spinta nel provare la via del blogging.

Purtroppo però spesso capita che i free blog non sono ottimizzati per i motori di ricerca e quindi come ovvia conseguenza la mancanza di traffico fa decadere il progetto e crea nel blogger una disambiguazione per la quale decide poi di abbandonare il progetto.

Per questo motivo, molte persone, moltissimi blogger si sono affiliati a programmi di paid to write negli ultimi mesi, in questo modo riescono a sfruttare la visibilità di un sito già ottimizzato e possono dedicarsi alla scrittura ed alla monetizzazione del traffico.

In Italia esistono pochi siti che offrono tale possibilità, purtroppo però i guadagni sono molto bassi, perchè? Semplice, perchè offrono quasi tutti un servizio di revenue share, ossia condividere i guadagni dei click pubblicitari generati.

E se esistesse un sito ad ampia visibilità che i guadagni li lascia tutti al blogger? Nella rete infatti esiste un sito unico in questo settore che non ha scopo di lucro per cui non adotta nessuna tecnica di revenue share e lascia tutti i guadagni del paid to write al blogger che ha postato la notizia, dando la possibilità di inserire i propri banner pubblicitari senza chiedere nulla in cambio.

Un modo nuovo ed innovativo di guadagnare online, in maniera proporzionata agli sforzi e all’impegno che ogni persona decide di investire in questa attività.

Ma le innovazioni non si limitano solo a questa! Infatti il sito di cui parliamo è ricco di consigli e suggerimenti su come scrivere al meglio le notizie, potenziandole dal punto di vista attrattivo sia per i lettori che per i motori di ricerca, facilitando i blogger nella scrittura di tutti i tipi di news o argomentazioni che spaziano dalle ultime notizie cronaca, gossip fino alla moda e ai più svariati argomenti presenti nel web.

Insomma un sito con il quale vale assolutamente la pena di provare ad iniziare una nuovissima avventura online iniziando a guadagnare da subito, tutto ciò che ti serve è un account adsense e la voglia di scrivere, il resto verrà da se con

TgOnline.eu

 

Fabio Chiusi al CCC Strozzina riflette sulla libertà d’espressione

Fabio Chiusi il 10 novembre farà un interessante intervento dal titolo Trasparenza e libertà d’espressione dopo Wikileaks, presso il centro di cultura contemporanea Strozzina, CCC e galleria d’arte contemporanea.
Fabio Chiusi indagherà sulle probabili conseguenze sulla libertà di espressione dopo un’eventuale chiusura dell’organizzazione Wikileaks.  Per anni si è potuto svelare le logiche di potere dei potenti ed i loro segreti, ma se l’organizzazione dovesse cessare la sua attività diventerà difficile portare alla luce tali realtà.
Il giornalista e blogger, redattore per Lettera43.it, si interroga sul futuro della libertà di espressione in rete e presenterà la sua riflessione nell’incontro organizzato nei locali della galleria arte contemporanea  Strozzina.
La partecipazione all’incontro è gratuita, ogni informazione sui contatti è  reperibile sul sito web della galleria arte contemporanea Firenze, CCC Strozzina.
La galleria arte contemporanea Strozzina, con la direzione del centro di cultura di Franziska Nori, dà voce alle incrinature della società civile e ai nuovi mutamenti che ne sconvolgono le relazioni e le dinamiche sociali.
La galleria arte contemporanea continua ad operare per offrire alla città un centro di livello anche internazionale e soprattutto progetti espositivi tematici di arte contemporanea che portino a riflettere su quanto accade nella nostra società.

Un libro su Rosy Royal, press agent di 40 anni di spettacolo

Il 14 novembre, alle ore 20,30, presso il Teatro Flaiano di Roma, ingresso libero per la presentazione del libro “Rosy Royal, talent scout della Dolce Vita”. Il volume che sarà distribuito gratuitamente agli intervenuti, raccoglie un’ampia documentazione di immagini , stralci di diario e biografia della celebre press agent. In oltre 40 anni di carriera, Rosy Royal ha lanciato e intuito il talento di centinaia di artisti tra gli anni 60 e 90, da una Romina Power appena quattordicenne con aspirazioni canore, passando ad altri personaggi come Domenico Modugno, Luciano Salce, Mauro Bolognini, Massimo Ranieri, Umberto Bindi, Rita Pavone…fino agli (allora) giovanissimi  Christian De Sica, Gianmarco Tognazzi. La serata sarà allietata dalla presenza di artisti e testimoni dell’avventura di colei che è stata considerata la prima donna press agent italiana, più volte premiata per la sua intensa attività.

Idee originali per regali personalizzati

Il modo più semplice e più diffuso per personalizzare un dono è disegnare, sul regalo stesso o sul suo contenitore, delle frasi memorabili o delle date importanti, o altro ancora. L’unica cosa su cui dobbiamo prestare attenzione è che va bene la personalizzazione, ma la scelta del dono non dovrebbe essere troppo casuale. Se vogliamo regalare un libro, meglio scegliere uno degli autori preferiti del destinatario; se è una riproduzione di un’opera conviene puntare sullo stile preferito; idem per ogni altro oggetto, compresi i gioielli.

Se stiamo pensando ad un regalo per un amico o un parente che ci stanno particolarmente a cuore, se desideriamo mostrare loro tutto il nostro affetto possiamo scegliere dei regali particolarmente originali e personalizzati. Un libro fotografico è, ad esempio, un eccellente regalo che si può facilmente realizzare. Si può pensare di realizzare non il classico album fotografico, ma un vero e proprio fotolibro con solo le immagini veramente speciali. O, meglio ancora se il dono è per una persona molto speciale, possiamo costruire una storia fotografica con le nostre fotografie. Può esser la nostra storia d’amore (questa me la devo ricordare anch’io quando sarò indeciso per il regalo per l’anniversario di matrimonio), il primo anno di vita del nostro bambino, i ricordi di un viaggio, una cronaca di eventi importanti per un nostro amico. Si tratta solo di raccogliere assieme le foto più belle, e quelle più significative, e di unirle con i giusti elementi decorative, e magari delle frasi scritte di nostro pugno.

Con la giusta attenzione e un studio accorato, guidato dal nostro affetto, potremo realizzare un piccolo capolavoro unico nel suo genere.