I giusti pennarelli per la lavagna cancellabile

Chi ama scrivere lo sa, gli studenti lo sanno, le maestre non ne parliamo, beato il giorno in cui ci sarà modo di scrivere, riscrivere è ancora una volta riscrivere senza lasciare traccia di errori e cancellazioni. Ebbene quel giorno è arrivato

Il pennarello che perdona i nostri errori

Se l’avessero avuto i grandi maestri rinascimentali di pittura come Raffaello o Tiziano sarebbe un guaio, per fortuna si tratta di una soluzione moderna utile per la scuola, le attività d’ufficio, i negozi, tutti coloro insomma che necessitano di semplici pannelli su cui scrivere per comunicare messaggi, idee, appuntamenti, prezzi, in pratica l’attività quotidiana che ogni giorno però può essere diversa. Stiamo parlando di pennarelli di vario tipo, costituiti da materiali particolari in grado di trasmettere facilmente segni su certi tipi di superfici e altrettanto facilmente cancellarli. La lavagna che utilizza il pennarello per lavagna cancellabile è molto usata anche in casa e per i giochi dei bambini, perché dopo un qualsiasi disegno basta un semplice gesto per ricominciare da capo.

Due tipi di pennarelli

Il pennarello più diffuso, anche perché non di recentissima invenzione è quello detto a secco, non di liquido chiaramente, altrimenti sarebbe un gesso, ma di solventi. La quantità di inchiostro è sufficiente per appoggiarsi in maniera stabile su una superficie che può essere di plastica, con talvolta una pellicola magnetica sotto o semplicemente di plastica e basta. Il vantaggio di questo pennarello per lavagna cancellabile è appunto la semplicità e l’igiene che contraddistingue l’operazione di cancellazione, cioè niente sporco sulle dita o nell’aria. Ma non è finita qui. Altrettanto efficaci e ancora più innovativi sono i pennarelli a gesso liquido. Al contrario di quelli a secco sono utilizzabili solo su superfici molto liscie non amano cioè basi porose, ma l’effetto è di un tratto estremamente preciso e piacevole. Adatti quindi a scrivere su ceramica, vetro, plastica mantengono la caratteristica fondamentale, basta passare un panno, un dito o qualcosa di morbido per riportare la superficie come nuova.

Giusti anche per l’ambiente

Non rinunciamo a dire che la proposta di un pennarello per lavagna cancellabile è una buona soluzione anche dal punto di vista ecologico, particolarmente apprezzata da mamme, tenendo conto che i principali fruitori sono i bambini, ma anche da chi per professione deve usare questi colori quotidianamente. I pennarelli a secco non contengono solventi e quindi non vengono inalati gas, mentre in quelli a gesso liquido il potenziale agente inquinante, cioè la polvere di gesso è in realtà imprigionato nel liquido e quindi non si diffonde. Non viene poi sprecata carta, in quanto la superficie su cui si scrive è sempre la stessa, ripulita di volta in volta, torna come nuova.
Una semplice avvertenza nel loro utilizzo va fatta: il loro punto di forza che è la facilità con cui si cancella il tratto può anche essere un punto debole se distrattamente si tocca o si strofina la superficie. Un po’ di attenzione per evitare un effetto Mandala involontario.

Lascia un commento