Arredo giardino e relax ora vanno a braccetto

Quando sentiamo parlare di arredi giardino ci potrà venire in mente qualsiasi proponimento, ma sicuramente non il relax! Ed invece, dovremmo aggiornare la nostra “cpu” mentale e cominciare ad accostare questi due termini; si, perchè l’azienda Agri-Legno, molto nota nel campo del mobilio per esterni, propone anche prodotti che offrono benessere e relax per il nostro corpo e la nostra mente. Questa innovazione nel campo è dovuta principalmente al sostegno ed aiuto di Idrobenessere, impresa che progetta e realizza centri benessere; quindi si può ben concepire il grado di competenza di Agri-Legno anche in materie che, fino a qualche tempo fa, erano sconosciute ad aziende del mondo arredo.

Dando uno sguardo ai prodotti, vengono esposte strutture per esterni, come pergole e pensiline, adatte a prolungamenti naturali di qualsiasi abitazione oppure semplicemente per proteggere gli infissi di casa nostra. Parlando, invece, propriamente di arredo giardino la collezione di Agri-Legno offre casette in legno, utili per rimettere attrezzi o auto, ombrelloni da terrazzo o bordo piscine, tavoli da giardino, sedie, panchine, cestini, amache, pavimentazioni, parquet ed infine, come già accennato, prodotti particolari come minipiscine, vasche idromassaggio e saune, adatte a godere dell’aria aperta e della natura che ci circonda.

Adattiamoci ad una nuova concezione di arredo giardino, fatto non più solo di semplici mobilii da esterno ma, diventato evocatore anche di relax e benessere, da godere direttamente a casa tua.

 

By Federico Favero

Ristorante Lessinia Verona

ristorante lessinia verona13 Comuni è un elegante Ristorante della Lessinia di Verona, situato nel cuore della zona montana che circonda la città, a Velo Veronese.

Il Ristorante 13 Comuni di Velo Veronese nasce da una solida tradizione familiare e dalla passione per il territorio della famiglia ospitante, che con la propria attività propone ai propri ospiti piatti della tradizione enogastronomica della Lessinia e di Verona.

Piatti e pietanze preparate con le materie prime della zona e proposte nella cornice elegante e allo stesso tempo familiare del Ristorante 13 Comuni.

13 Comuni non è solo un Ristorante della Lessinia di Verona, ma anche un raffinato Hotel con stanze ed ambienti che offrono ai propri ospiti il calore di casa.

Per prenotare un tavolo o per conoscere i piatti del Ristorante 13 Comuni di Verona in Lessinia visitate il sito web www.13comuni.it.

Snai e Gioco Digitale, colossi del gioco legale in Italia

Il gioco legale come gallina dalle uova d’oro per il fisco italiano. Una quantità sempre maggiore di italiani si stanno appassionando al gioco online, o stanno riscoprendo la passione per il gioco in agenzia, e tentano la fortuna puntando sullo sport, o cimentandosi nei vari giochi a cui il mercato italiano si è aperto negli ultimi mesi.

Con la pubblicazione del recente decreto da parte del Governo italiano, infatti, l’Italia è divenuta una sorta di nuovo eldorado per gli operatori del gioco in Europa. L’apertura del mercato a nuovi licenziatari, e l’aver dischiuso le stesse opportunità di gioco attraverso l’inserimento di nuove categorie e prodotti (come il bingo, il poker in modalità cash, il casinò online) hanno creato un vasto terreno in cui i bookmakers possono spaziare, e in cui gli utenti possono dare libero corso alla loro voglia di gioco.

I colossi come snai o come Gioco Digitale stanno beneficiando di queste aperture, e delle potenzialità di un mercato che potrà consentire – almeno in parte – di mitigare quella mancanza di liquidità che in questo momento il governo italiano lamenta. Il gioco garantisce infatti un afflusso costante di liquidi nelle casse dell’Amministrazione autonoma dei Monopoli di Stato, che dipende dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Nel settore del poker online, Gioco Digitale è uno degli operatori più apprezzati e più conosciuti in Italia: lo testimoniano le cifre, persino quelle pubblicate dagli stessi report dell’AAMS, che parlano di un trend positivo in tutto il settore dei giochi, anche se il mercato “a terra” resta molto forte in confronto a quello online.

Regali per i 50 anni di matrimonio

Per i 50 anni di matrimonio si è soliti organizzare delle feste eleganti e raffinate con molti invitati e un pranzo regale. Si tratta infatti di un momento importante nella vita di una coppia, importante quasi quanto il matrimonio stesso perchè sono davvero poche le coppie che riescono a raggiungere questo traguardo. Aiutare la coppia ad organizzare nel miglior modo possibile questa giornata è senza dubbio consigliabile come consigliabile è la scelta di regali di anniversario di matrimonio un po’ speciali, fuori cioè dai classici schemi.

La coppia infatti non ha certo bisogno di regali utili in quanto possiede ormai tutto quello di cui necessita ma ha sicuramente la voglia di togliersi qualche piccola soddisfazione magari un bel viaggio in giro per il mondo oppure un regalo ricco e prezioso che possa abbellire e arricchire la sua abitazione. Solitamente questi sono regali collettivi che tutti gli amici e i parenti decidono di acquistare insieme e, proprio per questo motivo, sarebbe consigliabile anche realizzare dei piccoli pensieri aggiuntivi che possano accompagnare questi regali con eleganza senza però spendere un’esagerazione.

Possiamo ad esempio caricare sul nostro computer una delle prime fotografie che possediamo della coppia, un’immagine di molti anni fa quando i festeggiati erano solo due ragazzini innamorati persi l’uno dell’altra, e trasformare questa fotografia in quadro stampandola direttamente sulla tela canvas. In alternativa possiamo stampare la fotografia su un soprammobile in cristallo pregiato meglio se scelto nella versione a forma di goccia. Una vera e propria goccia di luce rende così più luminoso il ricordo del primo periodo della loro storia d’amore e offre all’ambiente in cui viene posizionato brillantezza ed eleganza.

Fabio Chiusi al CCC Strozzina riflette sulla libertà d’espressione

Fabio Chiusi il 10 novembre farà un interessante intervento dal titolo Trasparenza e libertà d’espressione dopo Wikileaks, presso il centro di cultura contemporanea Strozzina, CCC e galleria d’arte contemporanea.
Fabio Chiusi indagherà sulle probabili conseguenze sulla libertà di espressione dopo un’eventuale chiusura dell’organizzazione Wikileaks.  Per anni si è potuto svelare le logiche di potere dei potenti ed i loro segreti, ma se l’organizzazione dovesse cessare la sua attività diventerà difficile portare alla luce tali realtà.
Il giornalista e blogger, redattore per Lettera43.it, si interroga sul futuro della libertà di espressione in rete e presenterà la sua riflessione nell’incontro organizzato nei locali della galleria arte contemporanea  Strozzina.
La partecipazione all’incontro è gratuita, ogni informazione sui contatti è  reperibile sul sito web della galleria arte contemporanea Firenze, CCC Strozzina.
La galleria arte contemporanea Strozzina, con la direzione del centro di cultura di Franziska Nori, dà voce alle incrinature della società civile e ai nuovi mutamenti che ne sconvolgono le relazioni e le dinamiche sociali.
La galleria arte contemporanea continua ad operare per offrire alla città un centro di livello anche internazionale e soprattutto progetti espositivi tematici di arte contemporanea che portino a riflettere su quanto accade nella nostra società.

Delio Rossi – Fiorentina: si può fare

La quarta sconfitta della stagione (la terza su cinque trasferte), ma soprattutto la prova incolore contro un modesto seppur volenteroso Chievo, parrebbero aver convinto la dirigenza gigliata a compiere il passo che più di mezza Firenze chiede: l’esonero di Sinisa Mihajlovic.

L’avventura del tecnico serbo sulla panchina viola dovrebbe aver raggiunto il capolinea, dopo che i proclami sulla stagione del rilancio si sono scontrati ancora una volta col riscontro del campo. Prove intrise di mediocrità e assenza di un’impronta di gioco: la stagione e mezzo di Mihajlovic sulla panchina della Fiorentina si è ridotta a questo, in fin dei conti. Fuori dal campo, si è tradotta in un progressivo disamoramento dei tifosi.

Pensare che – dopo il pareggio a Napoli – c’era già chi parlava di “blindatura del contratto” per Sinisa. Ora, i pronostici Serie A e il toto-allenatore parlano di Delio Rossi in viaggio per Firenze, anzi no, potrebbe esserci un rilancio in grande stile del “progetto” e la chiamata di Ancelotti. Oppure Donadoni, tecnico capace e dall’aria mite, un Prandelli in erba, insomma…

La sosta, in ogni caso, cade a puntino, e offre un po’ più di agio per preparare l’immediato futuro. A Firenze c’è voglia di un tecnico che sappia far giocare a calcio la squadra, e che sappia ridarle un’anima. Non c’è nessuna voglia di esercitarsi nei pronostici Serie B, o nella lotta per non retrocedere.

E allora, che sia Delio Rossi, che sia Ancelotti, che sia Donadoni, oppure Delneri (per quanto non troppo ben visto in riva all’Arno), l’importante è che arrivi un maestro di calcio.